Thursday, October 28

Posa autobloccanti: caratteristiche tecniche e consigli utili

posa-autobloccanti

Quando attraversi il tuo cortile fangoso per andare a prendere il giornale sembra che tu faccia un percorso ad ostacoli con rischio di scivoloni? Che ne dici di prenderti un fine settimana per posare una passerella di mattoni per esterno?

La creazione di un passerella di successo che possa sopravvivere agli elementi naturali dipenderà da tre cose: i mattoni, il bordo e la base. Per i mattoni, scegli quelli che sono classificati per condizioni meteorologiche avverse spesso denominati “pavimentazioni in argilla”. Questi non solo resisteranno alle intemperie ma saranno più comodi anche per la manutenzione.

Su www.serviziediliroma.it potrai usufruire della posa autobloccanti delle betonelle, una delle tipologie più diffuse di pavimentazione per esterno.

Posa autobloccanti: i passaggi per realizzare la tua passerella

Scavare il terreno

  • Determinare la larghezza desiderata del tuo percorso e aggiungi qualche centimetro.
  • Segnare approssimativamente il posizionamento del percorso a questa larghezza utilizzando un tubo da giardino o una vernice spray.
  • Usando una vanga, scavare per rimuovere lo strato superiore di terreno. Scava finché non vedi il colore del terreno cambiare.
  • Posiziona il terreno scavato su un telo per mantenere pulita l’area.

Riempire con la base

  • Una volta scavata la passerella, versare la base
  • Spruzzare la base con acqua prima di pigiarla per trattenere la polvere.

Comprimere

  • Utilizzando un pressino manuale, picchiettare uniformemente lo strato di base per comprimerlo.
  • Ripeti il ​​processo fino a quando lo strato compresso non è ben compatto.

Aggiungere strato di sabbia

  • Crea un massetto che puoi anche usare come distanziatore quando installi le guide laterali: usando una sega a mano, taglia un 2×4 in modo che sia un 15 centimetri più lungo della larghezza finale del tuo percorso. Quindi tagliare delle tacche alle estremità larghe indicativamente 8 centimetri e alte quanto uno dei mattoni distesi.
  • Usando una vanga, crea delle strette trincee lungo i bordi della base graduata.
  • Posizionare i 2×4 lungo entrambi i lati della passerella, quindi distanziarli in modo uniforme incuneando il massetto dentellato tra di loro.
  • Usando un martello, colpisci i 2×4 finché non sono al livello desiderato. Procedi lungo il sentiero finché tutti i mattoni non sono allineati.

Compattare la superficie

  • Versare circa 5 centimetri di sabbia in muratura o polvere di pietra nello spazio tra i mattoni.
  • Posizionare il massetto tra i binari e tirarlo sulla sabbia per uniformare la superficie e riempire i vari punti..
  • Se necessario, aggiungere altra sabbia, tamponare, quindi compattare di nuovo.

Posare il bordo in mattoni

  • Scavare trincee poco profonde a circa 6 centimetri di profondità all’interno di entrambi i lati.
  • Posare un mattone sul bordo e, utilizzando un martello a colpo secco, batterlo a filo con la parte superiore del binario di guida.
  • Usa la livella per controllare la pendenza del mattone mentre lo imposti.
  • Continua a posizionare i mattoni lungo il bordo in questo modo fino a quando l’intero percorso non è bordato su entrambi i lati.
  • Allarga le tacche su entrambi i lati del massetto in modo che si adatti tra i mattoni del bordo. Usalo per raschiare di nuovo la sabbia.
  • Inizia a posare il motivo tra il bordo: tieni un mattone sopra la sabbia, premilo contro il mattone del bordo e posizionalo in modo che sia uniforme con l’inizio del percorso.
  • Continua a posare i mattoni in questo modo, colpendoli ciascuno per fissarlo all’altro fino a riempire il percorso.
  • Controlla la pendenza dei mattoni e quando li posizioni assicurati di non trascinarli sulla sabbia o le tue giunture si riempiranno di sabbia e non saranno compatte.

Riempire le articolazioni

  • Spalare un sottile strato di sabbia per muratura o polvere di pietra sopra la parte superiore dei mattoni.
  • Usando una scopa spazza la sabbia nelle giunture tra i mattoni.
  • Bagnare il percorso con un tubo flessibile per far depositare la sabbia, quindi inserire altra sabbia bagnata nelle fessure fino a quando non sono ben compattate e riempite in superficie.
  • Lascia che la sabbia si depositi per almeno una settimana e riempi con altra sabbia. Dopo un’altra settimana puoi rimuovere le guide e il tuo pavimento dovrebbe essere pronto.

Rivolgerti a degli specialisti del settore ti eviterà di perdere tanto tempo e di rischiare di eseguire un lavoro non fatto a regola d’arte e che potrà portarti problemi nella manutenzione e nel trattamento degli autobloccanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.