Saturday, August 8

Ettore Sansavini, imprenditore nella sanità

Ettore Sansavini è diventato nel corso del tempo una delle figure di riferimento nell’impresa sanitaria in Italia.

Attualmente ricopre la carica di presidente di GVM Care & Research, uno dei principali Gruppi di strutture sanitarie private in Italia, con 23 ospedali distribuiti in otto regioni, ed è azionista di maggioranza dell’Eurosets, azienda specializzata nella produzione di dispositivi medici all’avanguardia e di polmoni artificiali.

Dopo il diploma Ettore Sansavini entra nel mondo dell’impresa sanitaria assunto come dirigente amministrativo della Casa di Cura Villa Maria a Cotignola, Ravenna: questo accadeva ormai quarant’anni fa. Oggi l’ospedale, passato poi nel giro di breve tempo sotto la sua attenta direzione, è uno dei centri medici ad Alta Specialità e il più grande polo di cardiochirurgia di tutta l’Emilia Romagna, e non solo.

Una mente imprenditoriale in continuo fermento che sin dagli inizi si è prefissato come obiettivo il progresso, e per questo investe al fine di fornire servizi di prima qualità, al passo con i tempi: non a caso alcune tra le strutture sanitarie private che compongono GVM Care & Research sono considerate oggi tra le più avanzate in Italia ed Europa.

ettore-sansavini-3Oggi il presidente Sansavini ha nel proprio curriculum la creazione di ben 23 ospedali, distribuiti su tutto il territorio italiano, con circa 3000 posti letto, oltre a 9 poliambulatori di cui 6 in Italia, e tre all’estero (in Francia, Albania e Polonia).

Gli investimenti di Ettore Sansavini sono continui in ogni ambito sanitario caratterizzati da una costante ricerca e innovazione del servizio: la tecnologia che incontra l’innovazione soprattutto dove il territorio lo richiede, per far sì che i servizi siano sempre qualcosa di necessario, utile, richiesto e assolutamente di qualità per i pazienti.

Anche nelle ultime uscite pubbliche, Ettore Sansavini rivela il suo desiderio che è e sarà quello di “costruire”: “non si fa impresa per il denaro”, asserisce, ma “per far crescere qualcosa di bello”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.