Saturday, August 8

Quali cibi non bisogna consumare in spiaggia

Forse non tutti sanno che esistono degli alimenti che non vanno assolutamente consumati in vista di una giornata al mare, in quanto non assolutamente indicati per questo particolare contesto.

Non si parla esclusivamente di un fattore relativo alle tempistiche di digestione, ma si tratta di un discorso più ampio che tiene conto anche della conservazione di questi alimenti, che a causa dell’esposizione a temperature troppo elevate, potrebbero avere degli effetti nocivi sulla nostra salute.

I cibi da evitare a qualunque costo

In cima alla classifica troviamo le fritture e le frittate.

Nonostante rientrino tra gli alimenti più gustosi e saporiti e risultino essere estremamente comodi da mangiare e da trasportare, possono arrecare gravi danni in seguito all’esposizione ad alte temperature.

Fare un panino con la frittata, può sembrare semplice ed indolore ma consisterebbe in una scelta molto pesante.

Sconsigliatissimi anche gli affettati che richiedono di una temperatura adeguata alla loro conservazione e per questo motivo la borsa frigo non è completamente indicata a garantirne la freschezza.

Anche i legumi vanno dimenticati e lasciati a casa, perché potrebbero comportare gravi problemi di digestione.

Gli alimenti da portare sotto all’ombrellone

Ovviamente non bisogna lasciarsi intimidire dai divieti.

Esistono delle alternative altrettanto interessanti e gustose che però, possono essere consumate senza restrizioni e divieti.

La verdura e la frutta sono la scelta ideale, poiché leggere, altamente digeribili e dissetanti.

Ci si può concedere il piacere di un gelato, meglio se realizzato artigianalmente, ovviamente senza esagerare con le porzioni in quanto estremamente calorico.

Nel dettaglio, si possono consumare:

  • anguria: il frutto perfetto della stagione che permette un grande apporto di sali minerali e ha pochissime calorie;
  • acqua di cocco: estremamente dissetante non va confusa con il latte di cocco. È ricca di sali minerali ed aiuta il metabolismo;
  • centrifughe e frullati: se realizzati con frutta fresca e di stagione consentono un grande apporto vitaminico e grazie alle molte combinazioni di frutti, potrete sperimentare molti gusti diversi;
  • insalata di riso: devono essere leggere altrimenti possono comportare dei problemi digestivi e bisogna prediligere gli ingredienti freschi;
  • caprese: unire l’intensità del pomodoro alla freschezza della mortadella può creare un connubio di sapori perfetto;
  • prosciutto e melone: il succo del melone andrà ad attutire il grasso del prosciutto, ed ecco una delle varianti estive più apprezzate da grandi e piccini;
  • pesce alla griglia: il pesce è un piatto tradizionale della stagione estiva ed è perfetto da consumare in riva al mare, magari accompagnato da un contorno a base di verdure di stagione;
  • frutta secca: un ottimo spuntino da portare sempre con sé. La frutta secca è altamente calorica ma molto ricca di grassi insaturi e vitamina B.

Va inoltre precisato che abbuffarsi prima di entrare in acqua è assolutamente sconsigliato in quanto si possono sviluppare delle conseguenze durante il nuoto.

Non consumare inoltre cibi ricchi di proteine e grassi ma prediligere i carboidrati che sono le prime sostanze ad essere digerite.

Sarebbe meglio evitare di bere delle bevande estremamente fredde o addirittura ghiacciate, poiché questo potrebbe causare il rischio di congestione.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.