Il Letto a scomparsa tecnologicamente avanzato

Il Letto a scomparsa tecnologicamente avanzato

Sono due le dimensioni principali del nostro universo: il tempo e lo spazio. Entrambe sono correlate quando scegliamo una casa, il mondo corre e abbiamo sempre meno tempo, optiamo quindi per case con poco spazio, piccole, che possano ospitarci quel tanto che serva, che siano facili e veloci da pulire e spesso dobbiamo trovare dei piccoli escamotage per renderla anche graziosa e funzionale. La parola d’ordine diventa quindi: ottimizzazione degli spazi. In questi casi uno dei mobili più ingombranti negli spazi piccoli è proprio il letto.

Il letto a scomparsa.

Se la camera da letto deve necessariamente diventare anche una zona giorno o uno studio è necessario recuperare più spazio: un letto, matrimoniale o singolo, diventerebbe davvero troppo ingombrante all’interno della stanza. Una soluzione pratica e intelligente (ma anche bella e funzionale) è quella del letto a scomparsa roma.

Ci sono diversi modelli di letti a scomparsa, dai più semplici (un mobile che contiene il letto che potrà essere estratto) ai più complessi, con tavolini integrati o pensili.
Inoltre i più moderni letti a scomparsa consentono l’apertura e la chiusura facilitati da pistoni che ne permettono l’utilizzo senza alcuna fatica.

 

Per la cameretta dei ragazzi.

Bambini e ragazzi si sa, hanno bisogno di spazio: se la cameretta non consente l’utilizzo di un letto tradizionale perché occuperebbe tutto lo spazio disponibile, anche qui la soluzione migliore, più pratica ed efficiente, è il letto a scomparsa.

Per i ragazzi sono molto comodi letti singoli ma anche mobili che contengono letti a castello. I modelli più recenti sono facili da aprire e richiudere per la presenza di pistoni a gas grazie ai quali lo sforzo richiesto per la loro gestione è praticamente nullo. Grazie a loro la cameretta sarà più facile da mantenere in ordine.

Una soluzione alternativa è il classico letto singolo con ulteriore lettino a scomparsa nascosto da un cassettone. In questo caso l’ingombro di un letto è previsto, ma il secondo letto è diligentemente nascosto. Il caso pratico di uno spazio in cui riusciamo a far rientrare un letto, ma due diventerebbe troppo ingombrante.

Il salotto dove vuoi tu.

Altri pratici letti a scomparsa sono quelli integrati con divano. Il divano si presenta sulla parte frontale del mobile che contiene il letto a scomparsa. In questo modo il mobile si integra perfettamente in una soluzione salotto salvaspazio in cui il divano viene aperto per permettere al letto di scendere. Passare dalla zona giorno alla zona notte è un attimo. Alcuni letti presentano anche dei tavolini collegati al pannello frontale che si ripiegano in automatico in fase di apertura del letto, in questo modo la gestione degli spazi è pressoché perfetta.

Parola d’ordine: praticità.

Sono tante le soluzioni di letti pieghevoli che puoi utilizzare: dai letti singoli, a quelli matrimoniali, con tavolini inclusi e divani integrati. Come abbiamo visto, persino con letti a castello. Quindi rimedi pratici per una casa piccola che vuole restare in ordine e che vuole sfruttare tutto lo spazio disponibile ma anche per una stanza in più che può diventare una camera per gli ospiti.

Inoltre molte soluzioni sono non solo efficaci ma anche belle. I mobili che contengono i letti a scomparsa possono avere pannelli di legni particolari per una resa di design, oppure possono essere decorati con adesivi. Inoltre possono essere

Comodità.

La maggior parte dei letti a scomparsa può essere integrata con materassi di spessore che arrivano anche a 24 centimetri, offrendoti la comodità del riposo in un vero letto, come spesso non accade per i divani letto che devono accontentarsi di materassi più sottili e pieghevoli.

La scelta del materasso non deve quindi limitarsi ad accontentare dei limiti imposti dalla struttura. Il letto a scomparsa è assolutamente una soluzione non solo pratica ed elegante, ma anche comoda come solo un vero letto può essere.

Godetevi appieno gli spazi.

Se la casa è piccola non è detto che si debba rinunciare allo spazio. Gli orientali lo avevano capito da tempo con i loro futon, che una volta piegati e riposti in un angolo, lasciavano l’ingombro della stanza totalmente libera. Ora una soluzione alternativa è possibile: comoda, pratica, funzionale. L’ideale per godersi appieno gli spazi senza rinunciare al comfort.

Post Author: Giulia Carrolli

Leave a Reply

Your email address will not be published.